Undici donne che hanno fatto la storia dell'isola in mostra a Muravera

Il ritratto di undici donne leggendarie sarde, incuranti delle resistenze culturali, politiche e sociali e pronte a sfidare il vento contrario. Ritratti che i visitatori potranno osservare a partire da sabato 29 giugno alle 18 in occasione dell’inaugurazione della mostra “Donne al vento”, presso il museo Sanna-Sulis.

Ci sono due regnanti, due banditesse, un Nobel della letteratura, un’imprenditrice e un medico, tre artiste, una scrittrice: accomunate tra loro e vezzeggiate da preziose gorgiere.

I visitatori possono scoprire le vicende della prima imprenditrice e fondatrice dello stile italiano nella moda Francesca Sanna Sulis, a cui è intitolato il museo, delle due giudicesse Adelasia di Torres ed Eleonora d’Arborea, della patriota Donna Lucia Delitala Tedde, della sorella dei famosi banditi nuoresi Maria Antonia Serra, del primo medico condotto donna in Italia Adelasia Cocco, della scrittice Grazia Deledda,  della cantante Maria Carta e della grande artista contemporanea Maria Lai.

Le gorgiere, colli eleganti in tessuto, create dalla Casa Demodè di Ittiri, le creazioni dell’Atelier Sorelle Podda e del laboratorio tessile Fanunza di Muravera sono il filo conduttore di tutto un mondo sardo, di una storia affascinante che ondeggia tra cultura, moda e società.

Cerca