Piccole cantine alla riscossa

Mietono successi le piccole cantine nate in Ogliastra sulla scia della crisi di mercato che ha colpito le cantine sociali . Il Cannonau doc dei fratelli Pusole di Santa Maria Navarrese ottiene votazioni d’eccellenza sulle prestigiose Guide Vini 2014 dell’Espresso e di Veronelli.

La cantina Vigna di Luceres di Gianfranco Lecca ( foto in basso) conquista il secondo ” Douja d’or ” con il monica doc ”Stuni”. Lorenzo Pusole, agrotecnico ( nella foto del titolo), e il fratello Roberto, enologo, hanno lanciato la sfida della rivoluzione dall’azienda di famiglia che si estende per 8 ettari tra terreni alluvionali e arenarie nei territori di Santa Maria Navarrese e Lotzorai con vista sul mare.

Il clima temperato ma contrassegnato da una forte escursione termica anche nei mesi estivi assicurano al Cannonau doc una gradazione di 13 gradi insieme a note di finezza ed eleganza che non sono passate inosservate ai sommelier in perenne ricerca di novità.

Così il cannonau dell’Azienda Pusole ha registrato la votazione di 17,5 ventesimi nella Guida Vini dell’Espresso87 centesimi in quella di Veronelli . ” Delicato, finto semplice ma dotato di toni saporiti, infiltranti e modulati ” è la definizione corrente di questo cannonau doc.

I vigneti sono potati con il cordone speronato che assicura una insolazione ottimale. La qualità del prodotto viene però garantita dalla vendemmia verde che limita la produzione a 50 quintali per ettaro. Progetti ambiziosi anche per l‘azienda Vigne di Luceres , sei ettari sulle colline di Loceri e una cantina gestite da Gianfranco Lecca insieme ai figli. Oltre al Monica ”Stuni ” premiato ad Alba , l’azienda locerese produce un Cannonau doc , un Cannonau riserva e un Igt Luceres che utilizza l’antico vitigno ”Muristellu”. 

LECCA

 

Cerca