Il Natale che vorrei

Stanno arrivando il Natale e le tanto attese vacanze che ci serviranno per riposarci e divertirci molto. Noi, ragazzi della Prima C, vi auguriamo buone feste e vi diamo appuntamento a gennaio per raccontarvi di noi e della nostra vita a scuola e fuori. AUGURI

 

 

Io ogni anno attendo con ansia il Natale perché dà un immagine di solidarietà e felicità. Come adesso, anche da piccola volevo fare un pranzo il giorno della festa con tutti i parenti e amici mentre il giorno prima festeggiare con il cenone della vigilia, con il budino, tutti vestiti natalizi, con rametti di vischio sui tavoli e le ghirlande.

Soprattutto però, mi piacerebbe passare il natale e il capodanno anche con mia nonna, lei mi manca davvero tanto e questo sarà il quarto Natale senza di lei.

Il Natale è la festa più significativa dell’anno e non deve essere vissuto superficialmente, ma lo si deve vivere con il cuore, con le persone che più si amano. Marta Steri.

Il Natale lo vorrei trascorrere con le persone a me più care, con i miei familiari che si trovano qui in Sardegna e con i miei zii che sono all’ estero per lavoro. Insomma vorrei vivere un sereno Natale con gioia. Il mio pensiero va a quelle persone che invece trascorreranno delle feste da soli o tristi, va a quelli che hanno perso dei cari o tutto quello che avevano a causa dell’alluvione che ha colpito la Sardegna poche settimane fa. Thomas Porcu

 

Vorrei che a Natale vivessimo tutti di pace e fratellanza, ma soprattutto vorrei passarlo con le persone più importanti della mia vita: la mia famiglia. Mi manca la mia nonna che purtroppo non è più con noi da molti anni e l’ unica cosa che vorrei è vederla di nuovo,sentire le sue braccia che mi calmavano e la sua splendida risata. Asia Pili

 

Il Natale che vorrei è così: vorrei che dove c’è stata l’alluvione,sopratutto a Olbia, invece di mettere le luminarie si conservassero i soldi per aiutare la gente colpita da questa calamità. Per un anno si potrebbe rinunciare alle luminarie per donare i soldi alle popolazioni che hanno tanto bisogno dello stretto necessario per vivere. Omar Callai

 

Io vorrei un Natale tranquillo e bello. Il Natale sembra bello perché ci sono i regali, ma a me quello che importa è che ci si diverta, che  a tavola ci siano molte persone. Vorrei ricevere tanti doni, ma c’è la crisi e non si può avere tutto che si vuole. L’importante però è che siamo felici e che ci sia tanto roba buona da mangiare. Ludovica Todde

 

Innanzitutto desidero passare bene questa festività con la mia famiglia, ma vorrei anche che almeno il giorno di Natale la crisi non ci fosse. Io credo che tutte le persone del mondo meritino di poter almeno sognare un anno migliore di quello che se ne sta andando,  perché la crisi ci sta togliendo anche i sogni.

Ci sono persone che credono nel Natale e anche se non è un bambino può sempre avere dei desideri, come per esempio voler cambiare il mondo facendo capire a chi ci governa che anche se loro hanno potere noi non dobbiamo sottometterci, ma dobbiamo far sentire le nostre voci. Non dobbiamo arrenderci e sperare sempre in un mondo migliore, fatto di lavoro, di onestà e di giustizia per noi e per chi verrà dopo di noi. Auguro a tutti un sereno Natale ricco di speranza e un anno nuovo pieno di gradevoli novità. Filippo Mulas

 

A casa mia trascorriamo sempre un bel Natale, ma io ogni anno sogno che nevichi oltre, naturalmente a una montagna di regali. Penso però alle persone che vivono nei paesi poveri, dove, se arriva la neve muoiono di freddo, allora non voglio più la neve, altrimenti per loro sarebbe un Natale ancora più triste. Lorenzo Todde.

 

Vorrei un Natale pieno di gioia e speranza, ma anche carico di allegria. Auguro a chi ha perso tutto di trovare il coraggio di andare avanti. Ilenia Cau

 

A me dispiace molto che ci siano al mondo persone che hanno perso tutti i parenti e quindi non possono trascorrere il Natale con loro. Io vorrei passarlo con tutti i miei familiari, anche con mia sorella che vive fuori dalla Sardegna. Veronica Meloni

 

Auguro a tutti un buon Natale ricco di regali da scartare insieme alla propria famiglia. Lo Porto Francesca

 

Vorrei che in questo Natale non ci fosse più crisi, che la gente potesse uscire per negozi e comprare regali di Natale, che a Muravera ci fosse un’aria natalizia che ora non vedo affatto, e che tutti fossero felici di trascorrere un Natale più bello. Alterio Francesca

 

Chiedo solo che i Natali felici e festosi che ho vissuto finora, possano viverli tutte le persone del mondo; mi piacerebbe che il Natale si portasse via l’infelicità, la paura e la guerra e che sotto l’albero lasciasse a tutti la voglia di vivere nel migliore dei modi. Giuliano Boi

 

Oggi penso al Natale che trascorreranno i nostri amici Franco e Alessio, che hanno perso il padre da pochi giorni e mi sento tanto triste per loro. Mi ritengo fortunato perché potrò trascorrere le feste fra le braccia della mia famiglia. Michele Piras

 

Io vorrei un Natale senza crisi. A Muravera hanno messo le luminarie , ma non attraggono le persone perché le luci sono misere. Il Comune aveva pensato che mettendo le luminarie la gente sarebbe uscita di più da casa, ma essendoci crisi nessuno  esce per comprare .Per questo Natale vorrei che la crisi diminuisca è che a Muravera ci siano feste dove la gente esce di casa. Serena Pilloni.

 

Cerca