Cherchi, Marras e le star delle launeddas in concerto a Villaputzu

Per il decimo anno consecutivo prende il via la manifestazione Canti di Canne, ormai un tradizionale e imperdibile appuntamento natalizio per tutto il Sarrabus.

Sarà anche per quest’anno un pomeriggio pieno, quello del 26 dicembre, a Villaputzu.

L’evento, organizzato dall’associazione culturale “Sa Maista”, comincerà alle 17 presso la Chiesa di San Giorgio con la Santa Messa animata dai suonatori di launeddas di Villaputzu.

Alle 18 inizia il grande concerto e non mancano i nomi di richiamo. Bertas, Maria Giovanna Cherchi, Piero Marras (nella foto di Fabio Marras www.fabiomarras.com), Cuncordia a launeddas, Vanni Masala, Alessandro Pili, Fabio Lai, Gianfranco Mascia e i suoi giovani allievi, Davide Pisano, Andrea Pisu, Salvatore Trebini, Giancarlo Seu e Gianluca Utzeri.

Come di consueto, a condurre l’evento che da sempre attira spettatori da tutto il Sarrabus e non solo, sarà Ottavio Nieddu.

Durante il concerto verrà conferito anche il premio “Città delle launeddas 2013” alla memoria di Giampaolo Lallai, socio fondatore dell’associazione culturale Cuncordia a launeddas, scomparso lo scorso settembre.

Alle 20 la festa continua nel piazzale della Chiesa con balli sardi e con le esibizioni dei musicisti che appunto, continueranno anche fuori.

(foto unionesarda.it, Piero Marras in concerto)

E per chi vuole totalmente immergersi nell’arte, a Muravera, alle ore 17, presso la Casa dei Candelai, Salvo Nicotra e l’associazione La Forgia si dedicheranno alla lettura del romanzo breve di Erri de Luca “In nome della madre”.

Un Santo Stefano all’insegna della cultura nel Sarrabus.

Cerca